Microsoft annuncia il supporto RSS in Longhorn

Come anticipato da Dave Winer, Microsoft ha oggi annunciato parte delle novità che coinvolgono future applicazioni dell'RSS nei software in sviluppo.

Dean Hachamovitch talking about RSS

La notizia più scontata ha oggi una conferma ufficiale: Dean Hachamovitch, amministratore generale del settore navigazione di Longhorn nonché membro del Microsoft RSS Team, con una dimostrazione pratica ha svelato parte delle nuove funzionalità che Internet Explorer integrerà per quanto riguarda la gestione dei feed.

La nuova versione dei browser consentirà, in fase di navigazione, di individuare i siti che offrono dei feed mediante un semplice sistema di notifica, come già avviene per numerosi browser come Mozilla Firefox, Safari ed Opera.
L'utente potrà quindi visualizzare un'anteprima dei contenuti e decidere se iscriversi al newsfeed, operazione eseguibile premendo un pulsante simile a quello della funzione "Aggiungi ai Preferiti".

Internet Explorer RSS reader

La novità più interessante riguarda però l'integrazione del formato in Longhorn, il nuovo sistema operativo destinato a sostituire Windows XP.
In particolare, Microsoft si sta focalizzando sul raggiungimento di 3 importanti obiettivi:

  1. semplificare agli utenti il processo di scoperta, lettura ed iscrizione ai feed
  2. semplificare agli sviluppatori la creazione di applicazioni che utilizzino il formato permettendo una interazione su larga scala con il sistema operativo
  3. creare un nuovo tipo di formato, attualmente chiamato Simple List Extensions, che permetta alle applicazioni web di pubblicare feed rappresentanti liste di elementi

Il primo punto consiste in un obiettivo assai importante, soprattutto per facilitare anche agli utenti meno esperti l'accesso ad un formato in grado di semplificare notevolmente l'aggiornamento quitidiano permettendo di risparmiare tempo ed energie.
E' inevitabile che un intervento come quello di Microsoft sul mercato possa provocare cambiamenti considerevoli nell'uso dell'RSS, grazie al peso che la società può esercitare sfruttando la capillare diffusione del suo sistema operativo.

Il secondo obiettivo potrebbe rappresentare una notevole agevolazione per molti costruttori di software che potrebbero così sfruttare maggiormente le funzionalità offerte a livello di piattaforma interfacciando l'utilizzo di apposite API per generare la creazione di feed delegando il processo direttamente al sistema operativo.
Allo stesso modo, questo potrebbe però significare un ulteriore monopolio delle funzionalità da parte del software centrale, riducendo drasticamente le personalizzazioni implementabili.

Uno dei lati positivi di questa implementazione dovrebbe consistere in una maggiore interazione tra le varie applicazioni installate sul computer.
Microsoft ha dimostrato come sarà possibile per un utente, direttamente da Internet Explorer, inserire il feed in una lista comune in un formato chiamato CommonFeedList, che permetterà di salvare e richiedere dati a livello del sistema operativo.
I programmi potranno fare uso di questo formato per scambiare o gestire in condivisione proprietà, impostazioni o dati. Questa estensione dell'RSS sarà rilasciata secondo la licenza Creative Common in modo da agevolare i programmatori nell'adozione.

Su Channel9 è disponibile un video contenente una intervista ad un membro dell'RSS Team di Microsoft, con interessanti informazioni sulle future novita.

Particolarmente interessanti risultano poi gli articoli pubblicati su Eweek e Niall Kennedy's Weblog, dal quale sono tratte le foto inserire in questo articolo.