R|mail supera le 1000 iscrizioni

Non più di una settimana fa davamo notizia del servizio offerto da R|Mail, uno strumento per ricevere via email gli aggiornamenti dai newsfeed preferiti.
In base agli ultimi aggiornamenti sembra che, in meno di una settimana, R|Mail abbia incrementato il numero di utenti del 113%, da 503 a 1070.

Secondo Coolz0r, il motivo principale sarebbe da individuare nella rapida diffusione della notizia del progetto, che nel giro di qualche giorno è stata pubblicata su decine di blog in decine di lingue differenti.
Basta eseguire una ricerca su Technorati per rendersi conto della mole di pubblicazioni disponibili.

Il comfort di questo lettore alternativo sembra aver rapidamente contagiato numerosi utenti, ma una delle critiche più frequenti accusa R|Mail di essere in realtà un passo indietro rispetto a quello che i feed dovrebbero o potrebbero rappresentare.
Per portare una testimonianza italiana, ecco un commento pubblicato sul blog di Sky TG24.

A questo punto è doveroso fare alcune considerazioni.
E' vero, le email sono uno strumento oramai maturo ed i feed sembrano rappresentare la novità del momento sul fronte della diffusione degli aggiornamenti, tuttavia non dimentichiamo che non tutti gli utenti potrebbero avere le conoscenze o le capacità sufficienti per intraprendere l'uso di un feedreader.

Allo stesso modo, per differenti motivi, un utente potrebbe trovare più comodo leggere le ultime news via email rispetto alla consultazione mediante un feed aggregator.
Diversi utenti di RSS World accedono quotidianamente ai feed del sito facendo uso dei numerosi web aggregator disponibili in internet, probabilmente per avere modo di leggere ai contenuti preferiti ovunque ed in qualsiasi situazione, semplicemente usando una connessione internet ed un browser.

L'uso di R|Mail, o di servizi simili, offre numerose altre possibilità. Nel caso io riceva una email con una notizia particolarmente interessante, è un attimo inoltrarla con un semplice forward e condividerla con amici, colleghi o altri utenti dei quali conosco l'inidirizzo email.
Sicuramente si tratta di un sistema decisamente più comodo rispetto al dover eseguire un copia incolla della news dal newsreader per inserire il contenuto nel corpo del messaggio.
E' vero, molti newsreader offrono sistemi avanzati di invio via email, che permettono di sfruttare le classiche funzioni di "Suggerisci ad un amico", ma non tutti! Inoltre, nella quasi totalità dei casi verificati, la modalità di invio consente un solo destinatario, senza fare uso dei campi CC o BCC.

In attesa che nasca qualche servizio per leggere i contenuti dell'email via feed RSS, come suggerito su SKY TG24, chi desiderasse leggere i contenuti dei feed via email può consultare le funzionalità offerte da R|Mail.