Pingoat in crisi

A comunicare la notizia è lo stesso sviluppatore, Kailash Nadh, che in un intervento sul blog ha lanciato un appello a chiunque possa fornire banda, server, spazio o qualche tipo di supporto.

Pingoat è uno tra i due più importanti servizi di ping disponibili attualmente in internet. Ogni giorno i ping eseguiti superano le migliaia di unità, moltiplicati per ciascuno dei numerosi server XML-RPC inseriti in elenco, comprendenti la maggior parte dei portali e motori di ricerca per feed.

A causa del recente attacco DDos subito, Pingoat è rimasto offline per oltre 4 giorni per poi essere nuovamente attivo a partire dal 6 novembre. Le conseguenze non sono state così limitate ed oggi il server su cui risiede la piattaforma è affetto da gravi problemi di stabilità. Anche il database sembra essere stato corrotto e la situazione è molto precaria.

Se qualcuno fosse interessato a fornire un supporto in cambio di crediti, Kailash Nadh invita a contattarlo al più presto.
Nel caso non siate nella situazione di poter fornire aiuto direttamente, l'invito è quello di ripubblicare questa news per dare maggiore visibilità alla richiesta.