Traduzione italiana delle specifiche dei formati RSS

Dopo 9 mesi di lavoro, la data di inizio corrisponde infatti a metà luglio 2005, quello che è partito come progetto personale è finalmente online e raggiungibile all'indirizzo rss.specifiche.it.

A questo sito troverete un'area completamente dedicata alle specifiche RSS interamente tradotte in italiano.

Come anticipato prima, la traduzione è cominciata nel luglio del 2005 quando, preso dalla crescita e dall'evoluzione registrati da questo sito, decisi di dedicare una sezione alle specifiche, valutando l'importanza fondamentale che rappresentano nel processo di pubblicazione di un feed e sviluppo di un programma che lavori con i feed stessi.

Così contattai Dave Winer, per chi non lo sapesse colui che ha creato il formato RSS 2.0 ed alcuni predecessori, esponendogli il progetto. Non mi aspettavo né una risposta né nulla in particolare, al contrario Dave mi stupì rispondendomi via email in pochissime ore e pubblicando la mia proposta sul blog iniziale del formato RSS 2.0.

I feedback furono positivi, in particolare da molte persone che possono essere considerati veri guru dello sviluppo web e, in particolare, per quanto riguarda i formati XML/Rss. Cominciai lo sviluppo con l'idea di pubblicare il tutto nella sezione specifiche di questo sito.

In contemporanea completai altre traduzioni come il tutorial italiano per RSSOwl ed iniziai a rendermi conto che forse avrei dovuto rendere il progetto ancora più "aperto" al web italiano pubblicandolo in un'area dedicata e con una struttura che ne agevolasse la consultazione.

Girando qua e là approdai anche sul sito di Michele Diodati, famoso per le sue traduzioni italiane dal W3C. Scrissi a Michele che mi girò via email alcuni importanti consigli e suggerimenti e continuai il lavoro di traduzione.

Tradotto il primo documento, le specifiche RSS 2.0, lasciai riposare il tutto per qualche mese e solo a marzo 2006 sono riuscito a riprendere in mano il tutto.
Il tempo che le attività professionali attuali mi assorbono è decisamente elevato e quindi era rimasto poco tempo da dedicare a questa idea. Tempo comunque sufficiente per contattare Mark Nottingham, autore di un ottimo tutorial inglese sull'RSS, chiedendogli autorizzazione ad approfittare del suo CSS. Autorizzazione concessa.

Gli ingredienti ora c'erano tutti, un'ultima revisione da parte di una gentilissima collega decisamente English-oriented, qualche ora in treno da dedicare ai lavori e le specifiche italiane del formato RSS erano pronte.

Non restava che ricontattare Dave Winer segnalandogli il completamento ed inviare una notifica ad alcuni personaggi che già conoscevo molto legati al formato RSS, uno per tutti Randy Morin.

Spero che questo documento possa aiutare tutti gli sviluppatori e gli autori italiani ad avvicinarsi al formato fornendo loro una visione più facilmente consultabile delle informazioni. Presto saranno aggiunte nuove traduzioni, prima fra tutte le specifiche del formato RSS 1.0.